Il territorio

La nostra terra

L'Abruzzo è una regione dell'Italia centro-meridionale estesa dal Mar Adriatico all'Appennino.

Il suo territorio, prevalentemente montuoso e collinare, è caratterizzato da borghi storici dal patrimonio artistico antico e pregevole, nonché da quello naturalistico. Chi giunge in Abruzzo trova il Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise, il Parco del Gran Sasso e Monti della Laga, il Parco Nazionale della Majella e il Parco Naturale Regionale del Sirente-Velino che, nel loro complesso, costituiscono un'unica e vasta area protetta che fa sì che la regiona possa fregiarsi dell'appellativo di "Regione Verde d'Europa".

Qui vivono protetti il lupo, l'orso marsicano e l'aquila reale.

Molto interessante e ricca è la flora del Parco: sono state elencate duemila specie di piante, oltre a funghi, muschi e licheni. Tra i fiori, numerose le orchidee selvatiche, tra le quali la più rara risulta la Scarpetta di Venere, detta anche "Pianella della Madonna". Presenti anche i giaggioli, le genziane, le genzianelle, queste ultime citate anche dal grande poeta abruzzese Gabriele d'Annunzio, ed i lilium. Tra le piante rare, il pino nero e il pino mugo di Villetta Barrea e le betulle. In alta montagna si trovano località turistiche dove praticare sport invernali: Roccaraso, Rivisondoli, Ovindoli, Campo Felice e Passo Lanciano.

In breve tempo è possibile raggiungere dalla montagna la costa, sabbiosa nelle provincie di Teramo e Pescara, che diventa a tratti rocciosa e con arenili di ciottioli nella provincia di Chieti. Qui si trova un tratto particolarmente affascinante detto "Costa dei trabocchi", caratterizzato da queste antiche macchine da pesca su palafitte.

DSCN1182